3n0zwq1tpt3s78i3lvexvu0stp3qt8
 

Qual è la differenza tra il taglio laser e il taglio ad acqua? E quale opzione è migliore per te?



Taglio preciso vs. flessibilità di taglio


Cosa sono

La tecnologia di taglio laser utilizza un processo termico in cui il raggio laser fonde il materiale e rimuove il materiale in eccesso, coadiuvato da un gas. La tecnologia di taglio a getto d'acqua, invece, utilizza una pompa a pressione per combinare la potenza dell'acqua con un abrasivo che viene espulso attraverso un orifizio calibrato.


Tecnologie a confronto

Il taglio laser è uno dei processi di taglio dei metalli più diffusi grazie al suo alto livello di precisione, che consente di tagliare geometrie complesse senza essere influenzato dalle geometrie adiacenti ed evitando di deformare le geometrie adiacenti. Grazie all'elevato livello di finitura raggiunto da questa tecnologia, il taglio laser consente anche di risparmiare sui lavori di finitura. La tecnologia WaterJet, invece, consente di tagliare qualsiasi materiale senza deformazioni termiche o chimiche, grazie al fatto che l'intera lavorazione viene eseguita a bassa temperatura.


Specifiche tecniche: Taglio laser

Nel taglio laser CO2 con tecnologia CNC un potente fascio di luce viene trasmesso dalla sorgente al materiale attraverso uno speciale sistema di specchi. Il macchinario della carpenteria Luigi Cenghialta utilizza una sorgente alimentata a CO2 che viene attivata attraverso processi fisici/manuali e dirige un sottile e preciso fascio di aria compressa per tagliare qualsiasi materiale metallico. Tuttavia, materiali molto sottili ma anche molto spessi possono essere tagliati con l'ausilio di una sorgente di CO2 e di aria compressa gestita da un operatore esperto.


Specifiche tecniche: Taglio ad acqua

Le tecnologie a getto d'acqua utilizzano un getto d'acqua ad alta pressione per tagliare numerosi materiali. Sono spesso utilizzate nel settore navale per realizzare piastre e morsetti in acciaio inox, nel settore elettromeccanico per tagliare piastre di rame e nel settore dell'automazione per tagliare componenti di camme e bracci di attracco.


Quale opzione è migliore per te?

Se le tue esigenze sono rivolte a lamierati di acciaio al carbonio o acciaio inox e spessori della lamiera inferiori al 10mm e soprattutto se volete produrre in quantità, allora è ideale utilizzare la tecnologia di taglio laser; ma se invece il tuo bisogno si rivolge alla necessità di utilizzare l’alluminio oltre che l’acciaio comune o l’acciaio AISI 304 e soprattutto di importanti spessori, che vanno dal 5mm fino ai 30mm per l’acciaio inox, ma anche fino ai 60mm per l’alluminio, allora devi per forza utilizzare la tecnologia di taglio a getto d’acqua.


Scopri anche Qual'è la differenza tra il taglio laser e taglio plasma, inoltre indangando tra i minimi dettagli scopriamo I limiti del taglio laser, buona lettura.