3n0zwq1tpt3s78i3lvexvu0stp3qt8
 

CON I VARI TAGLI, CAMBIANO GLI SPESSORI DELL’ACCIAIO INOX

Una forbice che va da 6mm a 30mm, se si passa dal laser al waterjet

L’acciaio inox (AISI304, AISI316) è uno dei materiali che si possono tagliare con tutti e tre i macchinari dedicati al taglio: il laser, il plasma e il waterjet.

La carpenteria Luigi Cenghialta S.r.l. analizza inizialmente con il cliente quale macchinario utilizzare per raggiungere i risultati desiderati: in mancanza di richieste diverse, la Carpenteria Luigi Cenghialta S.r.l. preferisce tagliare l’acciaio inox quasi sempre con il waterjet. Capita spesso che sia lo stesso cliente a richiedere il waterjet per non far subire un’alterazione termica all’acciaio inox.

Ma quali sono le differenze nel taglio?

Con il taglio laser si può tagliare fino a un massimo di 6mm. Veloce e preciso al millimetro, tagliare con il laser significa avere un prodotto finito di alta qualità, però limitato nelle misure.

Il taglio al plasma è economico, di veloce attrezzaggio, permette la produzione conveniente di piccoli lotti, ma, nel caso dell’acciaio inox, potrebbe non andare a soddisfare le richieste estetiche sul bordo. Il massimo spessore di acciaio inox che si può tagliare con il plasma è di 15mm.

Il waterjet è l’unico macchinario che taglia con un lavorazione che viene eseguita totalmente a freddo: utile per il taglio economico e per la foratura di tubi, non provoca nessuna deformazione termica o chimica del pezzo. Le sue caratteristiche positive contemplano anche lo spessore: il waterjet può tagliare l’acciaio inox infatti fino a 30mm.

Cos’è il waterjet?

http://bit.ly/TaglioWaterjetCenghialta

L’esperienza di Luigi Cenghialta S.r.l. garantisce la Tua qualità.